web analytics
   

LIBRO – VITA DI VIDEOGIOCHI – MEMORIE (A 8 BIT) – Recensione

VISUALIZZATO 1.363 VOLTE

 
Print Friendly, PDF & Email

Come promesso eccoci ritrovati per la recensione “post-lettura” di VITA DI VIDEOGIOCHI – MEMORIE A 8 BIT” di Ivan Venturi!

Ivan, come ormai molti sapranno, è stato programmatore Commodore 64 e Direttore di Produzione di Simulmondo, la software house bolognese capitanata da Francesco Carlà nota negli anni ’80-’90 per la creazione di svariati games per Commodore 64 (tra i quali il famoso F1 Manager realizzato dallo stesso Ivan) nonchè avventure grafiche dedicate a Diabolik, Dylan Dog, Tex Willer (per Amiga) vendute in edicola, con cadenza mensile, nella doppia versione floppy per PC e Amiga!

Prima di cominciare eccovi un video, risalente a Gennaio 2016, nel quale Ivan stesso spiegava il progetto di crowfunding per la creazione del libro:


 

L’opera si rivela particolarmente interessante in quanto descrive inizialmente i primi approcci di Ivan con il Commodore 64, soffermandosi sulla sua enorme passione per il disegno e le avventure di fantasia e, successivamente, su come avrebbe sviluppato i suoi progetti di adventures sullo storico Commodore 64.

La descrizione è molto dettagliata: da quando muove i suoi primi passi sul computer del fratello (a sua volta avuto in prestito per un tempo limitato da un amico) a quando, a suon di prove, errori delusioni e conquiste, riesce a presentare i suoi lavori al giovane Francesco Carlà che proprio in quegli anni si apprestava a rendere concreta la sua idea di Simulmondo, fondando l’omonima software house.
Tutto questo prestando particolare attenzione agli stati d’animo che caratterizzavano i vari periodi della vita di Ivan, i momenti di sconforto e quelli di felicità (per essere riuscito a concretizzare i propri sogni quando pubblicherà il suo primo gioco a marchio Simulmondo, diventandone ufficialmente il primo programmatore)!

La seconda parte, invece, è un resoconto decisamente soggettivo ma dettagliato, della creazione di uno dei suoi giochi più riusciti (F1 Manager per Commodore 64) e del suo ruolo nell’azienda in qualità di Direttore di produzione.
Una serie di notizie esclusive, aneddoti ed immagini, da non perdere assolutamente, soprattutto per rendersi conto di quanta passione mettevano questi giovanissimi ragazzi nella creazione dei videogiochi e per capire come si sviluppava un prodotto in quegli anni in Italia.

La terza ed ultima parte, veramente degna di nota, contiene una serie di interviste ad ex colleghi ed amici di Ivan (tra i quali Riccardo Cangini di Artematica, Stefan Roda e Federico “WIZ” Croci).
Una serie di testimonianze approfondite che trasudano passione da ogni parola!

cover_vitadivideogiochi_memorie8bit_epcover-2

 

Leggendo la mia copia del libro sono tornato letteralmente indietro nel tempo di circa 25 anni quando, la sera al buio della mia camera, accendevo il mio Amiga per impersonare il mitico Diabolik o l’inquietante Dylan Dog…senza minimamente immaginare che, molti anni dopo, avrei conosciuto e parlato personalmente con i creatori di questi videogiochi!

Come avrete capito, insomma, un libro che non può mancare nella biblioteca di ogni appassionato ed il fatto di essere stato realizzato nella sola forma cartacea e non nel formato EBook (che, seppur comodo, non renderebbe giustizia ad un’opera simile) e di essere distribuito in edizione limitata, lo rende ancora più appettibile.

Da qualche giorno, date le insistenti e numerose richieste, Ivan ha deciso di realizzare una ristampa del libro, una sorta di Extended Play comprensiva di alcuni capitoli aggiuntivi che verranno inviati in PDF a tutti gli acquirenti del primo lotto di libri, per tutti coloro che si sono persi la prima trance.
Pertanto il mio invito è di affrettarsi a contattare Ivan all’indirizzo mail ivan@ivproductions.it per accaparrarsi la propria copia di VITA DI VIDEOGIOCHI – MEMORIE AD 8 BIT

Credetemi, non ve ne pentirete assolutamente!

© Copyright 2009 - 2017 by Retrogaming Planet
 

Autore: Robert Grechi

Nato nel 1977 ho vissuto in prima persona la nascita dei videogames fin dal lontano 1982, anno in cui entro in possesso di uno splendido Colecovision e con il quale comincio la mia “carriera” videoludica! Da allora è stato un susseguirsi di Home Computer e Console che hanno ampliato ulteriormente l’interesse per i videogiochi al punto da aprire, nel mese di Luglio 2009, il blog Retrogaming Planet interamente dedicato al mondo videoludico anni ’80 – ‘ 90!

Condividi questo articolo

Invia Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *