web analytics
   

F-ZERO – Super Nintendo (1990)

VISUALIZZATO 3.186 VOLTE

 
Print Friendly, PDF & Email

Quando nel 1995 venne pubblicato WIPEOUT per Playstation, molti giocatori rimasero stupefatti per la splendida grafica e la grande giocabilità del titolo realizzato dalla ormai defunta PSYGNOSIS (anche se, esaminando a fondo il gioco, in questo primo episodio la navicella era pressochè ingovernabile soprattutto nelle collisioni…).
Se facciamo però un passo indietro nella storia dei videogames scopriamo che un titolo simile, una sorta di antenato di WipeOut, è stato rilasciato da NINTENDO per il suo SNES riscuotendo un buon successo di pubblico grazie all’ottima giocabilità ed alla bellissima grafica che, per la prima volta, sfruttava il famosissimo MODE 7 della console permettendo l’utilizzo di effetti di rotazione e scaling (impossibile su altre macchine)…
Di cosa sto parlando? Ma di F-ZERO naturalmente!


 

F-Zero, prodotto dal grande SHIGERU MIYAMOTO, e pubblicato dalla stessa Nintendo, viene rilasciato nei tre mercati mondiali (Giappone, America ed Europa) nell’arco di un anno e mezzo…infatti il primo a vedere tale meraviglia fu il Giappone (Novembre 1990), seguito dal Nord America (Agosto 1991) e dall’Europa (Giugno 1992).
Il titolo Nintendo è un gioco di corse futuristiche su veicoli a levitazione antigravitazionale, per un solo giocatore, ambientato in futuro lontano e precisamente nel 2560. In questo periodo i rapporti fra umani ed extratterrestri sono cordiali ed il commercio fra le varie razze prospero; i miliardari che si sono arricchiti proprio con il commercio intergalattico, però, annoiati dalla routine quotidiana decidono di dare vita a qualcosa che potesse movimentare la loro noiosa esistenza.
Da qui la nascita della competizione F-Zero ispirata alle corse di Formula Uno, famosissime nel ventesimo secolo!

La competizione si svolge su un totale di quindici tracciati suddivisi in tre leghe composte da cinque percorsi ciascuna:

KNIGHT LEAGUE (Livello Facile)

  • Mute City I
  • Big Blue
  • Sand Ocean
  • Death Wind I
  • Silence

QUEEN LEAGUE (Livello Intermedio)

  • Mute City II
  • Port Town
  • Red Canyon I
  • White Land I
  • White Land II

KING LEAGUE (Livello Difficile)

  • Mute City III
  • Death Wind II
  • Port Town II
  • Red Canyon II
  • Fire Field

Inoltre le tre leghe sopra indicate possono essere affrontate su tre livelli di difficoltà, e precisamente Beginner (Principiante), Intermediate (Intermedio ) ed Expert (Esperto), aumentando cosi la longevità del gioco!
In F-Zero avremo la possibilità di impersonare quattro piloti ognuno con le proprie caratteristiche e navicella personalizzata:

  • Dr. Stewart – Navicella gialla Golden Fox
  • Pico – Navicella verde Wild Goose
  • Captain Falcon – Navicella blu Blue Falcon
  • Samurai Goroh – Navicella fucsia Fire Stingray

snes_fzero

Come dicevo poco fa ogni pilota e relativa navicella sono dotati di caratteristiche proprie e particolari peculiarità: se da una parte abbiamo Captain Falcon (pilota misterioso dall’aspetto futuristico) con la sua navicella Blue Falcon, ottima nell’accelerazione e rapidità di riparazione dei danni ma solo discreta per quanto riguarda la velocità massima raggiungibile, dall’altra abbiamo il Dr. Stewart (Medico Chirurgo) con la sua Golden Fox, scarsissima per quanto riguarda la velocità massima raggiungibile ma buona in accelerazione e rapidità di riparazione danni.
Il pilota Pico invece, extraterrestre di nascita, ha ben 124 anni (età adolescenziale sul suo pianeta) e la pelle totalmente verde come la sua vettura, la Wild Goose, pessima nella rapidità di riparazione danni e accelerazione ma ottima nella velocità massima raggiungibile oltre ad essere la più resistente agli urti fra le quattro navicelle disponibili! Infine abbiamo Samurai Goroh (corpulento boss di una gang di banditi del Red Canyon) pilota della navicella fucsia, la Fire Stingray anch’essa molto carente in accelerazione e rapidità di riparazione danni ma superlativa per quanto riguarda la velocità massima raggiungibile tanto da aggiudicarsi la palma di vettura più veloce del gioco!
In F-Zero dovremo completare ognuno dei cinque giri che compongono la lega prescelta, cercando di battere i nostri avversari per arrivare primi al traguardo. Durante il percorso però dovremo prestare attenzione alle insidie presenti quali mine esplosive, magneti e le zone di scorrimento, pena una rovinosa caduta all’esterno della pista di gioco!
Ogni nave è dotata di un misuratore di energia che ci permetterà di tenere sotto controllo lo stato degli scudi protettivi e di ricaricarli, in caso di necessitò, nelle apposite aree presenti vicino al traguardo.
Per ogni giro completato verremo premiati con un power up consistente in una sorta di “turbo” della durata di quattro secondi da utilizzare, per un massimo di tre volte, durante la gara.
Qualora riuscissimo a completare con successo le tre leghe Beginner, Intermediate ed Expert, verrà sbloccata una quarta lega denominata Master che lascio a voi il compito di provare a fondo.

Inutile dire che il gioco, già di per sé sufficiente a mantenere incollati al monitor gli appassionati SNES, deve la sua fortuna anche all’utilizzo del famigerato MODE 7 ovvero una particolare tecnologia ideata da Nintendo, nel quale si utilizza una “strato” di grafica da fare scalare e ruotare liberamente attorno al veicolo per dare un effetto 3D al gioco, senza però elaborare effettivamente alcun poligono!

250px-Fzmvpackshot_us

Da notare che F-Zero venne convertito in modo pressochè perfetto anche per GAMEBOY ADVANCE e con il titolo di F-Zero Maximum Velocity consentendo a tutti coloro che si fossero persi la versione originale per SNES, di rivivere l’emozione di una gara antigravitazionale seppur sul piccolo monitor del portatile Nintendo.
In questa versione portatile il gioco subisce notevoli cambiamenti per quanto riguarda i nomi ed i colori delle navicelle e dei tracciati oltre alla grafica degli scenari.
Personalmente ritengo questa conversione per Game Boy Advance addirittura superiore alla versione originale per SNES:


 

Come avrete visto ci sono tutti i presupposti per considerare F-Zero l’antenato di WipeOut (anzi direi di considerare WipeOut l’erede di F-Zero…): navicella sospese a mezz’aria, alta velocità, mine esplosive, ambientazione futuristica e chi più ne ha più ne metta!
Il mio consiglio? Provarli entrambi sulla macchine originali organizzando avvincenti sfide fra amici!

Vi assicuro che vi dimenticherete anche di mangiare e dormire (ma ricordatevi di non trascurare la vostra donna per questo…potreste fare una brutta fine!)

© Copyright 2009 - 2017 by Retrogaming Planet
 

Autore: Robert Grechi

Nato nel 1977 ho vissuto in prima persona la nascita dei videogames fin dal lontano 1982, anno in cui entro in possesso di uno splendido Colecovision e con il quale comincio la mia “carriera” videoludica!
Da allora è stato un susseguirsi di Home Computer e Console che hanno ampliato ulteriormente l’interesse per i videogiochi al punto da aprire, nel mese di Luglio 2009, il blog Retrogaming Planet interamente dedicato al mondo videoludico anni ’80 – ‘ 90!

Condividi questo articolo

Invia Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *