web analytics
   

VISUALIZZATO 4.204 VOLTE

 

LA SIGNORA CALIBRO 32 – PC (1996)

Print Friendly, PDF & Email

Quanti di voi si ricordano di The 7th Guest per PC?
Spero tanti perchè pur non essendo un capolavoro  (anche se a me è piaciuto davvero molto) è stato uno dei primi videogiochi per PC ad essere realizzato su CD e fregiarsi del titolo di Film Interattivo: era il 1993.

Nel 1996 invece la Beam Software decise di rilasciare un videogioco che possiamo collocare a metà fra il genere poliziesco e noir: La Signora Calibro 32 (Titolo originale “The Dame was Loaded“).
Il titolo, che trova posto su 2 CD, offre una grafica digitalizzata sullo stile di The 7Th Guest anche se effettivamente le sequenze veramente animate non sono poi moltissime; molte volte infatti ci troveremo davanti a schermate fisse con la voce degli attori in sottofondo! Da sottolineare, comunque, l’ottima realizzazione tecnica delle sequenze animate (considerando l’hardware dell’epoca) nonchè la buona recitazione dei nostri doppiatori!

La trama è quella del più classico poliziesco anni ’30 infatti impersoneremo un investigatore privato, tale Scott Anger, al quale una giovane donna chiede (impone?) di cercare il fratello scomparso in circostanze misteriose. Ovviamente non potremo rifiutare tale richiesta (fatta inoltre da una gran bella ragazza) e per questo ci ritroveremo coinvolti, in men che non si dica, in una serie di omicidi e ladri di diamanti fra i quali, probabilmente anche il fratello disperso della donzella!

Come abbiamo detto la trama è decisamente noir ed infatti gli ingredienti ci sono tutti: il poliziotto burbero, la bella ma disperata ragazza che affida il caso al detective trasandato, il locale malfamato meta dei poliziotti nel dopolavoro e la dark lady affascinante e misteriosa!

Graficamente il gioco, pur mostrando i segni dell’età (ha sulle spalle ben 14 anni), fa il suo dovere, oltretutto a differenza di molti altri titoli le sequenze animate non sono digitalizzate con il classico Blue Screen ma girate in veri e propri studi cinematografici allestiti per l’occasione! La visuale utilizzata è in prima persona, sistema che garantisce una notevole immersione nel gioco, infatti per tutto il tempo guideremo il detective Anger guardando dai suoi occhi tutto ciò che avverrà nel corso della storia!
Infine avremo anche una voce fuori campo, ben realizzata, che ci accompagnerà lungo il gioco.

Pur essendo realizzato discretamente il gioco in questione mostra a mio avviso alcune pecche fondamentali che minano un pò la giocabilita’:

  • I salvataggi saranno possibili solo nell’ufficio del detective Anger
  • Abbiamo un tempo prestabilito per indagare sul caso: tutto dovrà infatti concludersi in tre giorni
    altrimenti sarà il Game Over
  • Se dovessimo dimenticarci di eseguire qualche azione, non potremo tornare indietro o andare avanti ed eseguirla in un secondo tempo. Dovremo ricominciare il gioco daccapo!!
  • Non verremo avvisati se, per un qualche motivo, riusciremo a causare la morte del protagonista, non ci sono avvisi di pericolo imminente o quant’altro!

Oltre alle note “negative” ne abbiamo anche di positive naturalmente: oltre alla longevità piuttosto alta potremo goderci tre finali diversi a seconda delle azioni che eseguiremo: due a lieto fine ed uno tragico che naturalmente non vi svelerò…

Diciamo che il gioco forse poteva essere un pò più vario (alcune locazioni che possiamo visitare sono assolutamente inutili) e meno rigido nell’interfaccia ma nonostante questo eì un buon gioco che non dovrebbe mancare nella “retrocollezione” di ogni appassionato!
Essendo disponibile, inoltre, una versione economica venduta in edicola a circa 9,90 euro direi che non avete più scuse per perdervi un titolo che, nel bene o nel male, è da considerarsi da collezione!
Intanto per stuzzicare il vostro appetito di giocatori, godetevi l’introduzione del gioco:

PS: Se non avete un PC dell’epoca con MS-Dos o Windows 98 dovrete per forza procurarvi il DosBox altrimenti dovrete rinunciare a giocare La Signora Calibro 32 nella sua versione originale!
Non è il caso di disperarsi però dato che la versione edicola citata in fondo all’articolo è ottimizzata per Windows XP! E non è una bella notizia questa??

© Copyright 2009 - 2017 by Retrogaming Planet
 

Autore: Robert Grechi

Nato nel 1977 ho vissuto in prima persona la nascita dei videogames fin dal lontano 1982, anno in cui entro in possesso di uno splendido Colecovision e con il quale comincio la mia “carriera” videoludica!
Da allora è stato un susseguirsi di Home Computer e Console che hanno ampliato ulteriormente l’interesse per i videogiochi al punto da aprire, nel mese di Luglio 2009, il blog Retrogaming Planet interamente dedicato al mondo videoludico anni ’80 – ‘ 90!

Condividi questo articolo

2 Commenti

  1. Bel tuffo nel passato Robert personalmente non lo conoscevo ma ricordo benissimo uno simile x certi versi che era Phantasmagoria che ai tempi spopolò.

    Il mio preferito che somiglia molto come impostazione a quello da te postato è X-Files The Game http://youtu.be/vmRmyZJ7ZK8 per un appassionato del telefilm cult degli anni 90 giocare a quel titolo era come essere parte del film che tra l’altro era proprio concepito come un episodio con tutti gli attori e i doppiatori della saga.
    Mi fermo va non mi dilungo oltre 🙂

    ps Consiglio vivamente tutti di giocarlo visto che è attuale ancora oggi

    -EMA-

  2. Si ricordo bene Phantasmagoria…davvero un bel gioco!! 🙂

Invia Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *