web analytics
   

200.000 VISITE!

VISUALIZZATO 513 VOLTE

 
Print Friendly, PDF & Email

Tutti coloro che mi conoscono, sanno bene che non amo le autocelebrazioni o i complimenti smodati; tutto quello che faccio per Retrogaming Planet, è dettato da pura passione e senza alcun ritorno economico (e quando dico “Alcun ritorno economico” intendo proprio niente…zero…nemmeno un centesimo!).
Questa volta, però, voglio fare uno strappo alla regola dato che Retrogaming Planet si appresta a “festeggiare” le 200.000 visite totali! Ebbene si, ben 200.000 visite (anche se al momento in cui scrivo, siamo già a quota 200.110 circa…)!
Un risultato che ritengo di tutto rispetto considerando che il blog parla SOLO ed ESCLUSIVAMENTE di Retrogaming (un mercato, non dico di nicchia, ma che ha ovviamente un minor seguito del mercato ufficiale videoludico, dove vengono trattati titoli tripla A di ultima generazione).

La testata della pagina Google+ di Retrogaming Planet…Poteva forse essere diversa?

Aperto a Luglio 2009 per puro divertimento e con una prospettiva di vita di qualche mese soltanto (almeno cosi credevo), Retrogaming Planet è stato capace di crescere in totale autonomia offrendo recensioni di videogiochi ed articoli interessanti anche se il fiore all’occhiello (secondo il parere di voi lettori) sono le numerose interviste realizzate negli anni, disponibili cliccando sulla sezione INDICE ARTICOLI presente in Home Page, con le quali sono stati “scovati” e riscoperti personaggi del calibro di JOHN ROMERO (papà di Doom), ALLISTER BRIMBLE (soundtrack dei titoli Team 17) e CHRIS HUELSBECK (Soundtrack The Great Giana Sister) oltre a protagonisti della scena italiana fra i quali HOLODREAM SOFTWARE (F17 Challenge per Amiga), il team SIMULMONDO, la redazione della rivista RUN per ZX Spectrum, BONAVENTURA DI BELLO, CARLO SANTAGOSTINO (CD Express), i membri della redazione di THE GAMES MACHINE e molti altri che sicuramente avrò dimenticato di citare ma che sono stati allo stesso modo importanti per il mondo videoludico e per la crescita di Retrogaming Planet!

Ogni dimenticanza è da imputare SOLO ed UNICAMENTE al sottoscritto!

Con il passare degli anni, poi, si è reso necessario (a causa del mio poco tempo libero a disposizione) il reclutamento di alcuni collaboratori: vorrei quindi ringraziare i redattori attuali ovvero Francesco Romano, Marco Malpezzi, Andrea Rossi e Francesca Rinaldi (ultimamente un pò latitante per motivi di studio ma sempre presente fra i collaboratori) oltre ad Emanuele Labruzzo, trasferito per motivi personali su altri lidi, che risulta da sempre uno dei più fedeli lettori del blog nonchè ottimo redattore di articoli capaci di attirare negli anni moltissimi appassionati.
Un ringraziamento va naturalmente anche a tutti coloro che in questi sette anni di vita, mi hanno fornito in modo più o meno costante, interessanti contributi da pubblicare: Massimo Mazzanti con i suoi esperimenti sui MiniCab, Igor Maggiorelli con gli interessantissimi video publicati nella sezione “L’angolo del tecnico” e molti altri che, sono sicuro, non si offenderanno per la mancata citazione (dovuta probabilmente all’età avanzata del sottoscritto…:) )

Non voglio dilungarmi oltre quindi non mi resta che ringraziare nuovamente tutti i collaboratori ed i personaggi che hanno reso possibile il raggiungimento di questo importante traguardo, nonchè i numerosi ed appassionati lettori che quotidianamente fanno visita al blog!
Senza di voi, Retrogaming Planet non esisterebbe neppure…

GRAZIE!

© Copyright 2009 - 2017 by Retrogaming Planet
 

Autore: Robert Grechi

Nato nel 1977 ho vissuto in prima persona la nascita dei videogames fin dal lontano 1982, anno in cui entro in possesso di uno splendido Colecovision e con il quale comincio la mia “carriera” videoludica!
Da allora è stato un susseguirsi di Home Computer e Console che hanno ampliato ulteriormente l’interesse per i videogiochi al punto da aprire, nel mese di Luglio 2009, il blog Retrogaming Planet interamente dedicato al mondo videoludico anni ’80 – ‘ 90!

Condividi questo articolo

4 Commenti

  1. Era il lontano 2012 quando scrissi il mio primo commento ma già seguivo da un pò la tua pagina,fin dal giorno in cui girando per il web alla ricerca della nostalgia di quegli anni tra “fumose sale giochi”,cabinati soli nel nulla di un bar di montagna o cirocondato da mille rumori,mille voci che solo in una spiaggia puoi sentire,tra un bagno e l’altro e la sabbia che veniva con noi nel bar del lido ci ritrovavamo a giocare a Bade Duddes o Double Dragon…mi sono imbatutto in una tua intervista,nella tua storia di Retrogamer.
    La passione,il sogno di TGM,la perdita di alcuni pezzi della tua collezione per un incedio,la rinascita di essa e poi le Sale Giochi e tutto il rimembrare legato alle interviste mi hanno fatto atterrare su un Pianeta che cercavo ma vedevo solo nella mia mente di sognatore. Da allora (ormai sono oltre 5 anni anche se solo nel 2012 ti commentai per la prima volta) per me RGP è il centro della mia galassia retroludica e come Luke in Star Wars ho ritrovato nella grotta Yoda che mi ha fatto conoscere la Forza 🙂 spingendomi a scrivere per lui dando modo di esprimere la mia creatività e facendomi conoscere tante belle persone come Mauro Corbetta ed il suo proggetto e poi due fantastici redattori come i due F(Francesco Romano e Francesca Rinaldi) .Con Francesco ho riscoperto il Mondo delle Colonne sonore e approfondito l’amore verso il Commodore 64 mentre con Francesca ho ritrovato il Nintendista che c’era dentro di me,fin da quando vidi da piccolo la reclame del con Jovanotti alias Lorenzo Cherubini, per anni assopito e legato al ricordo di come a partire dal Nes la casa di Kyoto mi aveva fatto sognare anche sempre da semplice spettatore fin quando non presi un Cubo usato nel lontano 2010; ma la scoperta e la passione verso Nintendo l’ho ritrovata solo leggendo i suoi articoli cosi come per le colonne sonore ed il loro discernimento nei film ho trovato in Fracesco un mondo bellissimo in cui la musica è parte del tutto coinvolgendo ogni tuo senso.
    Che dire,ormai non scrivo più forse perchè la Forza si è assopita in me ma non può mai dirsi che essa non ritorni e si manifesti come in quel lontano “2012” in qui tutti pensavamo ad una fine del mondo ma che in realtà è solo cambiato,forse in peggio,forse in meglio ma di sicuro un altro Planet quello retroludico di RGB è rimasto tale nei suoi valori espandendo i suoi continenti e facendoci trovare in ognuno di essi un modo nuovo di raccontare le cose.
    Le Lune orbitano sempre attorno ai propri pianeti ed anche io benchè lontano rimarrò sempre li attorno a questo fantastico Pianeta che mi ha fatto scoprire tanto e continua a farlo..e chissà un giorno riattererò,perchè il “Risveglio della Forza” è un qualcosa che non programmi e quando arriva la senti fluire in te ed allora non puoi fare a meno di scrivere..commenti o articoli che siano,tutti sempre per rendere ancora più grande questo Blog dove la passione di uno Yoda come te Robert riflette poi su quelli che leggono le tue pagine nate per durare poco come un sogno e svanire lentamente ma che come nei più bei sogni la realtà per quanto diversa permane e si fa strada nella vita reale e porta allo sviluppo di grandi idee…che potranno essere piccole per taluni ma tutto dipende dalla distanza e da come le vedi e per me l’idea che ha portato alla nascita di RGB è azzurra come la Terra che vedi dalla Luna 🙂
    Buon 200.000 visitatori!

    P.S. speriamo che non sia solo nei commenti come in quello delle 100.000 visite 😛
    Su lettori pensate a come sarebbe bello se per ogni visualizzazione ci fosse un
    piccolo commento 😀

  2. Ciao Ema,

    grazie per le belle parole! Sono questi commenti che mi spingono ad andare avanti e fare sempre meglio 🙂

    Tu sei sempre stato uno dei più fedeli lettori di Retrogaming Planet e, per questo, tempo fa ti ho proposto di scrivere per il blog…
    Invito che rinnovo anche ora, qualora tu volessi contribuire ancora con i tuoi articoli che, nonostante la lunghezza (che con il tempo, però, sono riuscito a farti diminuire…eheheh), hanno sempre riscosso ottimi consensi, cosi come quelli dei colleghi Francesco, Francesca, Marco e Andrea!
    Quindi…un posto per te è sempre disponibile 🙂

    Per quanto riguarda i commenti, purtroppo le persone trovano più comodo commentare l’articolo su FB (sinceramente non capisco quale comodità ci sia dato che per leggere l’articolo devi comunque visitare il blog e per commentare è sufficiente riempire due campi…forse è proprio questa procedura, assente su FB, a fare la differenza ma tant’è)…lo trovano forse più immediato.
    Speriamo quindi che il tuo “invito” sortisca l’effetto desiderato…

    Grazie ancora per l’intervento!

  3. Di nulla ! 🙂
    Facebook è particolare ed io me ne sono quasi completamente distaccato avendo idee simili a quelle espresse in uno splendido articolo del grande Bonaventura Di Bello sul suo blog che ha aumentato le mie convizioni.
    Io reputo Facebook un enorme Black Hole dove tutto viene assorbito ed è difficile per non dire impossibile risalire con il passare degli anni ad articoli etc oltre al potere di censura che ivi è intrinseco, facendo vivere ogni cosa sul quotidiano.
    Un Blog è diverso e non per nulla oggi per puro caso mi sono imbattutto in tuo articolo del 2009 sugli Hacker e la loro etica/filosofia (e ne parlavo proprio ieri) ma leggerai il commento :-).
    Ho citato i due F perchè li conosco di più ma lungi da me sminuire Andrea e Marco 🙂
    E’ proprio da quest’ultimo ho scoperto libri stupendi che conoscevo poco o per nulla e mi si è aperta una strada verso altre pubblicazioni di cui spero di recensire alla mia maniera poichè il suo stile è unico ed inimitabile.
    Ora concludo il commento altrimente la brevità acquisita la perdo di nuovo 😀

  4. Infatti…purtroppo Facebook sta un pò “rovinando” i blog ma…teniamo duro!
    Sono sicuro che nessuno dei collaboratori del blog si sarà sentito sminuito dal tuo commento, stai sereno!

    E…sono ansioso di leggere il tuo commento al mio articolo 😉

Invia Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *